Articoli più recenti

Come opera la proroga dei contratti professionistici stabilita dalla FIGC per la stagione 20/21

C

Dettato dal Presidente della Figc il Protocollo contenente le linee guida volte a disciplinare le relazioni negoziali in essere tra club e calciatori al prolungamento dell’attuale stagione sportiva al prossimo 31 agosto. Per i calciatori, allenatori e preparatori atletici titolari di contratti pluriennali con la società per la quale sono tesserati a titolo definitivo alla data di pubblicazione...

La nuova disciplina degli Agenti comunitari ed il “paradosso” della domiciliazione

L

Tra le disposizioni di maggior rilevanza contenute nel recente DPCM del 24 febbraio scorso in materia di procuratori sportivi, vi sono certamente quelle riguardanti la categoria degli “agenti stabiliti”, tanto che nelle stesse premesse del provvedimento si precisa testualmente che l’emanazione del medesimo si giustifica in ragione dell’“esigenza di meglio specificare le previsioni afferenti la...

Le “F.A.Q.” del CONI relativamente alla disciplina degli Agenti sportivi

L

Utilizzando lo strumento delle F.A.Q.  (Frequently Asked Questions), pubblicate in un’apposita sezione del proprio sito web, il CONI è recentemente intervenuto – da un lato – a chiarire, in via interpretativa, alcune questioni di natura fin qui problematica (se non addirittura del tutto controversa) e – dall’altro lato – ad integrare il dettato normativo del proprio attuale Regolamento...

Le recenti modifiche al Regolamento Agenti CONI del 29 ottobre 2019

L

Con deliberazione n. 1649 del 29 ottobre 2019, il Consiglio Nazionale del CONI è intervenuto, già per la seconda volta dalla sua recente introduzione, a emendare il Regolamento CONI sugli Agenti Sportivi. Le modifiche introdotte sembrano ispirarsi alla necessità di fornire un maggior dettaglio relativamente ad alcuni ambiti della disciplina in questione. In particolare, con riferimento alla...

L’illusione del professionismo femminile: la reale portata dell’emendamento “Nannicini”

L

L’emendamento alla Legge di Bilancio 2020 in tema di agevolazioni contributive per le atlete professioniste ha suscitato nell’opinione pubblica grande interesse, portando alcuni a sostenere, addirittura, l’introduzione di un pieno riconoscimento del professionismo femminile. Per comprenderne la reale portata, però, occorre considerare il rapporto tra ordinamento statale ed ordinamento sportivo...

Nuove modifiche (interpretative) al Premio di Preparazione FIGC

N

Con la decisione n. 86/2019, il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI è intervenuto a fare chiarezza su una importante questione interpretativa legata alle regole di funzionamento del c.d. “premio di preparazione”, istituto fondamentale, in seno alla Federcalcio, per la remunerazione della valorizzazione sportiva garantita dai club ai giovani calciatori. È opportuno ricordare che la...

Tirocinio o corso di formazione obbligatori per diventare Agenti sportivi

T

Il 16 ottobre scorso si è svolta presso il CONI la seconda sessione annuale della parte generale dell’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Agente Sportivo, l’ultima nella quale ai candidati era concesso accedere senza aver preventivamente svolto un periodo di praticantato o un corso di formazione. A partire dal 2020, infatti, ai sensi della lettera j) del primo comma dell’art...

Introdotto il “contributo di solidarietà” anche in ambito FIGC. Cos’è e come funziona

I

Con la recentissima modifica ai commi 6 e 7 dell’art. 102 NOIF (Comunicato FIGC 87/A del 3 ottobre 2019), è stato introdotto, anche in ambito nazionale, il cosiddetto “meccanismo di solidarietà” (o “contributo di solidarietà) già da molto tempo previsto dalla FIFA per i trasferimenti internazionali, ossia quelli che coinvolgono società appartenenti a diverse Federazioni. Si tratta, per quanto...

Le prospettive di riforma del vincolo sportivo dilettantistico a fronte della modifica all’ art. 7 dello Statuto FIGC

L

La tanto attesa riforma del “vincolo sportivo” (ossia di quel rapporto giuridico che lega un calciatore ad una società in forza del tesseramento con la stessa) di cui al nuovo comma 2 bis dell’art. 7 dello Statuto FIGC, non sembra segnare quella svolta auspicata dall’Associazione Italiana Calciatori. Le modifiche all’attuale disciplina, infatti, appaiono minime e – salvo un successivo...

error: Content is protected !!